massaggio-orientale-e-occidentale

Massaggio orientale e occidentale: confronti e particolarità

Massaggio orientale e occidentale

Tra massaggio orientale e occidentale esistono punti di contatto e specifiche differenze, correlate ai diversi contesti culturali in cui nascono le rispettive tecniche di sollecitazione del corpo con finalità di rilassamento. Nei moderni centri benessere e percorsi spa che è possibile frequentare nel nostro Paese esistono specialisti in grado di eseguire le varie tecniche e anche di mescolare massaggio orientale e occidentale per offrire al cliente un pacchetto completo. Ma quali sono le peculiarità che caratterizzano in generale i due stili di massaggio? Vediamo insieme come il massaggio occidentale e il massaggio orientale antistress sono in grado di portare benefici all'organismo, sia dal punto di vista fisiologico che mentale.

Cosa differenzia massaggio orientale e occidentale

Le tecniche di massaggio orientale si fondano essenzialmente su un movimento centrifugo, per cui la stimolazione parte dal cuore per allargarsi via via fino alle estremità. Al contrario le tecniche sviluppate in Occidente prevedono invece un movimento centripeto, che si muove in direzione contraria dalle estremità verso il cuore, allo scopo di stimolare il sistema nervoso simpatico, sebbene esistano anche delle specifiche tecniche pensate per stimolare anche il sistema parasimpatico, attraverso un uso della vibrazione manuale. Tale sistema parasimpatico è invece al centro del massaggio orientale, a partire da quella che è forse la tecnica di massaggio orientale più famosa e conosciuta anche dai neofiti, ovvero lo shiatsu. Dunque tra massaggio orientale e occidentale esistono radicali differenze, sebbene il fine ultimo sia identico, ovvero raggiungere il benessere specifico dell'intero organismo, cercando di trovare un'armonia fra corpo e mente.

Cosa portare al centro benessere?

massaggio-orientale-antistress

Le varie tecniche di massaggio orientale

Abbiamo visto come l'impostazione di base per massaggio orientale e occidentale sia differente, ma invero se scendiamo più nel dettaglio notiamo come all'interno dei due mondi esistono ulteriori articolazioni. Ad esempio alla voce massaggio orientale corrispondono tecniche molto variegate legate alla tradizione dei singoli Paesi: tra le più rinomate ed applicate anche nei centri benesseri italiani ricordiamo almeno

  • Massaggio cinese
  • Massaggio giapponese
  • Massaggio indiano
  • Massaggio thailandese
  • Massaggio tibetano

Si tratta di vere e proprie scuole di pensiero ideate per specifiche zone del corpo, con movimenti di frizione e manipolazione talora legati a una dimensione fortemente spirituale, come il massaggio indiano Kundalini che si propone di risvegliare l'energia psichica "dormiente", e in ogni caso parliamo di tecnicalità sviluppate a partire da tradizioni molto antiche, e questo vale per Cina, Giappone, come altri Paesi del sud-est asiatico.

La manualità del massaggio occidentale

Massaggio orientale e occidentale hanno modi differenti di stimolare il corpo o specifiche parti di esso, e quello di tradizione europea ha la sua origine  nel XVIII secolo attraverso il cosiddetto massaggio svedese, ma anche qui come in Oriente dalla tradizione si è arrivati a percorsi evolutivi e differenziazioni molto marcate, generando tecniche innovative. Laddove massaggio orientale e occidentale hanno trovato un punto di incontro nel corso del tempo è la focalizzazione sugli aspetti psicologici e spirituali, che hanno trovato terreno fertile anche nel massaggio occidentale e i suoi vari movimenti, come frizione, percussione, sfioramento e impastamento. Altro punto in comune tra tra massaggio occidentale ed orientale sta nello stato di relax che viene indotto in chi riceve il trattamento, sin dalla fase di preparazione, coinvolgendo tutti i sensi e non solo il tatto, per cui si arriva sovente a utilizzare essenze, musiche, e qualsiasi altro elemento che possa offrire un completo rilassamento, prima di iniziare il trattamento vero e proprio.

Tra i principali benefici che sopraggiungono con il massaggio occidentale si segnalano un miglioramento della circolazione sanguigna oltre che del sistema immunitario, diminuzione di crampi e spasmi muscolari, benessere generale dell'epidermide, e soprattutto una generale sensazione di vigore su tutto il corpo. A parte alcune precarie condizioni di salute, come lesioni o infiammazioni per cui può ingenerare effetti controproducenti, il massaggio occidentale, come del resto quello orientale, produce sensazioni estremamente positive, sia per il nostro corpo che per la nostra mente.

Richiedi Informazioni